Home » Senologia e chirurgia mammella » Autopalpazione del seno

Autopalpazione del seno

Autopalpazione del seno

Autopalpazione del seno - Senologia -Tumore della mammella

Un autopalpazione  del seno per la conoscenza del proprio seno  è un modo sicuro per acquisire familiarità con l'aspetto normale del seno.

 Tuttavia, ci sono alcune limitazioni e rischi, tra cui:

  Ansia causata dalla ricerca di un nodulo. La maggior parte dei cambiamenti o noduli che le donne trovano nel loro seno non sono cancerosi. Tuttavia, trovare qualcosa di sospetto nel seno può farti preoccupare di ciò che può significare. Potresti sopportare diversi giorni di preoccupazione fino a quando non puoi vedere il tuo medico.

    Potrebbero essere necessari ulteriori test e procedure per verificare grumi o modifiche. Se scopri un nodulo sospetto, potresti finire con un test di imaging come una mammografia diagnostica o un'ecografia del seno o una procedura per rimuovere il tessuto mammario per l'esame (biopsia). Se si scopre che il nodulo era non canceroso (benigno), potresti pensare di aver subito una procedura invasiva inutilmente.

    Sopravvalutare i benefici degli autoesami. Un autoesame del seno non sostituisce un esame del seno da parte del medico (esame clinico del seno) o una mammografia di screening. Acquisire familiarità con l'aspetto normale del seno può integrare lo screening del cancro al seno, ma non può sostituirlo.

 

Discutere con il medico dei benefici e dei limiti della conoscenza della consistenza del seno!!!

Come ci si prepara all'autopalpazione del seno

Come ci si prepara all'autopalpazione del seno - Senologia -Tumore della mammella

Come ti prepari per l'autopalpazione del seno?

 Per preparare l'autoesame del seno per l’autopalpazione:

   Chiedi al tuo medico una dimostrazione. Prima di iniziare a praticare l’autopalpazione del seno, potresti trovare utile discutere le istruzioni e la tecnica con il tuo medico.

    Se hai le mestruazioni, scegli un momento del ciclo in cui il seno è meno tenero. I livelli ormonali oscillano ogni mese durante il ciclo mestruale, causando cambiamenti nel tessuto mammario. Il gonfiore inizia a diminuire quando iniziano le mestruazioni. Il momento migliore per eseguire un autoesame  del seno è di solito la settimana dopo la fine del ciclo.

 

Cosa aspettarsi dall'autopalpazione del seno

 

Cosa puoi aspettarti dall'autopalpazione del seno?

Inizia con un esame visivo del tuo seno

Siediti e togli il reggiseno davanti a uno specchio con le braccia ai lati. Per ispezionare visivamente il seno, procedi come segue:

 

    Faccia in avanti e cercare increspature, increspature o cambiamenti di dimensioni, forma o simmetria.

    Controlla se i tuoi capezzoli sono rivolti all’interno  (invertiti).

    Ispeziona il seno con le mani premute sui fianchi.

    Ispeziona il seno con le braccia sollevate in alto e i palmi delle mani premuti insieme.

    Solleva il seno per vedere se le creste sul fondo sono simmetriche.

 

Se hai problemi alla vista che ti rendono difficile ispezionare visivamente il seno, chiedi aiuto a un amico fidato o a un familiare.

Quindi, usa le mani per esaminare il seno

 

  Autoesame del seno

 

I modi più comuni per eseguire la parte manuale dell'esame del seno includono:

 

    Sdraiarsi. Scegli un letto o un'altra superficie piana da sdraiare sulla schiena. Quando è sdraiato, il tessuto mammario si allarga, rendendolo più sottile e più facile da sentire.

    Nella doccia. Piega le dita e il seno con il sapone per aiutare le dita a scivolare più uniformemente sulla pelle.

 

Quando si esamina il seno, alcuni suggerimenti generali da tenere a mente includono:

 

    Usa i polpastrelliu delle dita. Se hai difficoltà a sentirti con i polpastrelli, usa un'altra parte della mano più sensibile, come il palmo o il dorso delle dita.

    Utilizzare diversi livelli di pressione. Il tuo obiettivo è sentire diverse profondità del seno usando diversi livelli di pressione per sentire tutto il tessuto mammario. Usa una leggera pressione per sentire il tessuto più vicino alla pelle, una pressione media per sentirti un po 'più profondo e una pressione decisa per sentire il tessuto più vicino al torace e alle costole. Assicurarsi di utilizzare ciascun livello di pressione prima di passare al punto successivo. Se non sei sicuro di quanto sia difficile premere, parla con il medico o l'infermiere.

    Prenditi il ​​tuo tempo. Non avere  fretta. Potrebbero essere necessari diversi minuti per esaminare attentamente il seno.

    Segui uno schema. Usa una tecnica metodica per assicurarti di esaminare tutto il seno. Ad esempio, immagina il quadrante di un orologio sul petto o le fette di una torta. Inizia vicino alla clavicola ed esamina quella sezione, muovendo le dita verso il capezzolo. Quindi sposta le dita nella sezione successiva.

 

Per informazioni e contatti info@massimovergine.it

   

Prof. Massimo Vergine
Univerista' "La Sapienza" Roma
Policlinico Umberto I
Dipartimento Scienze Chirurgiche


Studio: One day Medical Center - Via Ambrosini 114- Roma

 

 Per prenotazione visita in studio privato .:    Tel. 0645212038


Cell: 3396166430

 

Prof. Massimo Vergine- Chirurgia oncoplastica della mammella-

Breast Unit Policlinico Umberto I-Roma

 

 

Senologia -Tumore della mammella

Iscriviti al gruppo di Senologia e prevenzione del tumore al seno per essere sempre informato e aggiornato